La Rondine dice no alla ‘violenza sulle donne’

467

Il 25 novembre possiamo considerarla una data sicuramente triste per l’umanità, perché in un’epoca storica così ricca di modernità si parla ancora di violenza sulle donne.

I recenti fatti di cronaca e quotidianità spesso e purtroppo sconosciute ci fanno capire come questa piaga sia ancora presente nella nostra società.

Eliminarla è un grande desiderio: per farlo serve un’azione comune fatta di attenzione e grande sensibilità. Piccoli e grandi gesti che devono creare una rete utile a proteggere potenziali vittime o peggio situazioni già al limite

La nostra cooperativa che vive per lo più del prezioso lavoro femminile, ha posto da sempre la donna al centro di una grande sfera fatta di rispetto umano e considerazione professionale. Non a caso La Rondine ha di recente ottenuto la certificazione di ‘qualità’ con riferimento alla parità di genere in ambito lavorativo.

Crediamo di portare così un esempio virtuoso di attenzione e sensibilità verso il mondo femminile, convinti che nella nostra realtà certe barbarie o minacce quotidiane trovino difficoltà nel diffondersi.

#rispettoperledonne

Luciano Veschi

Presidente Cooperativa La Rondine