A Città di Castello il cinema come promozione del benessere giovanile

612

Il progetto “Workshop Cinema” ideato dalla cooperativa sociale ‘La Rondine’ ha ottenuto il sostegno della ‘Fondazione McDonald’. Coinvolti i giovani del territorio dai 14 ai 24 anni

Città di Castello in prima linea per contrastare il disagio giovanile, grazie ad un’altra bella iniziativa de ‘La Rondine’. La cooperativa sociale tifermate ha ideato un progetto denominato “Workshop Cinema”, rivolto ai ragazzi del territorio dal 14 ai 24 anni, con finalità educative e di prevenzione rispetto alle difficoltà sociali che quotidianamente incontrano. Un progetto che parte dalla passione dei giovani per il cinema e le serie televisive, che fa tesoro del lavoro educativo già fatto attraverso spazi di cineforum e che vuole fare un passo successivo in questa attività tramite il coinvolgimento della Whiterose Pictures, casa di produzione cinematografica di San Giustino guidata da Nicola Santi Amantini e Lorenzo Lombardi. ‘Workshop Cinema’ è risultato tra i dieci migliori progetti che la Fondazione McDonald ha premiato a livello italiano, attraverso un contributo economico. Nei giorni scorsi il Presidente della cooperativa La Rondine Luciano Veschi e Edoardo Lucchini, titolare del McDonald di Città di Castello, hanno celebrato l’importante risultato. In collegamento streaming anche i componenti della Fondazione McDonald.

“È un progetto molto importante per noi – ha dichiarato Luciano Veschi – che ci consente di dare qualcosa in più ai tanti ragazzi che all’interno del territorio gestiamo attraverso i nostri servizi. Lo facciamo attraverso l’arte del cinema, che richiama sempre grande interesse e lo facciamo grazie al prezioso contributo della Fondazione McDonald che ringrazio sentitamente per aver scelto e supportato la nostra idea”.

‘Una pacca sulla spalla’, questa l’iniziativa che la Fondazione McDonald ha promosso nel territorio italiano per premiare i progetti più interessanti e meritevoli sul piano sociale.

“È il secondo anno che partecipano – ha precisato Edoardo Lucchini – e sono contento che quest’anno Città di Castello è tra i dieci vincitori in tutta Italia. Una bella iniziativa che consente ai noi licenziatari del marchio di collaborare con il territorio e di supportare progetti come questo davvero interessanti”.

Workshop Cinema vedrà la presenza costante di educatori professionali e animatori sociali e contemplerà la collaborazione con enti e associazioni del territorio per lo svolgimento di laboratori specifici.

Le principali finalità educative e formative del progetto saranno:
• Promuovere un atteggiamento positivo nei confronti dell’arte in generale e del cinema in particolare;
• Favorire l’avvicinamento affettivo ed emotivo dei ragazzi alla cinematografia;
• Trasmettere la conoscenza e l’amore verso la cinematografia;
• Educare all’ascolto e alla comunicazione con gli altri;
• Fornire ai ragazzi strumenti di conoscenza e di lettura, anche visiva, del mondo contemporaneo;
• Esplorare le potenzialità di una storia attraverso il gioco e la creatività.
Il progetto verrà portato avanti dalla Cooperativa La Rondine, attraverso la collaborazione con Whiterose Pictures, promuovendo l’amore per il cinema e lavorando su aspetti emotivi e relazionali come prevenzione del disagio giovanile.

Tempi
Da ottobre 2023 a giugno 2024, verranno proposti nella fattispecie:
– 8 ORE: 4 lezioni da 2h sul mezzo Cinema
– 8 ORE: 4 incontri da 2h sulla pre-produzione del video cortometraggio
– 16 ORE: 2 giorni di set di pratica cinematografica (per girare il video cortometraggio)
– 7 giorni: post produzione del video cortometraggio (lavoro in studio da parte della casa di produzione)
– organizzazione e promozione di una serata evento di proiezione del video cortometraggio presso sala cinematografica.
In tutti gli incontri saranno presenti educatori professionali insieme agli esperti tecnici della Whiterose Pictures.