Economia sociale e lotta alla povertà: a Città di Castello nasce RA2M

52

Cooperativa La Rondine, Associazione A.V.E, Centro Studi Villa Montesca e Aris Formazione e Ricerca insieme per dare risposte al territorio in ambito lavorativo e progettuale. Il Presidente Luciano Veschi: “Iniziativa importante che aspettavamo da tempo”

Quattro importanti realtà del territorio per una nuova associazione, pronta a dare risposte in termini di economia sociale e lotta alla povertà. A Città di Castello è nata RA2M, grazie al contributo della Cooperativa La Rondine, Associazione A.V.E, Centro Studi Villa Montesca e Aris Formazione e Ricerca. Giovedì 18 marzo i soci fondatori si sono ritrovati nello splendido scenario di Villa Montesca per mettere a punto gli ultimi dettagli e procedere alla formalizzazione di intenti ed incarichi. Ra²m ha come scopo il perseguimento di finalità di natura sociale e intende sviluppare le proprie attività nell’ambito dei modelli di welfare locale integrati che vedano, al centro dello sviluppo delle comunità e delle società, la persona, i suoi bisogni e volontà, la sua specificità e unicità, la qualità delle relazioni umane e sociali.

“E’ un progetto – dichiara Luciano Veschi, Presidente della Cooperativa La Rondine e neo presidente di RA2M – che aspettavamo da tempo e sul quale stiamo lavorando da un paio d’anni. Questa sarà un’associazione aperta capace di confrontarsi sul piano operativo e delle idee e che potrà contare sull’esperienza di soggetti diversi tra di loro, nei vari ambiti di competenza e con una professionalità molto elevata”.

Per Fabrizio Boldrini, Direttore Generale della Fondazione Villa Montesca, “è una risposta importante in un periodo difficile e in vista di un futuro dove ricerca e innovazione saranno due aspetti fondamentali per ripartire”.

Un’iniziativa che dovrà diventare un modello anche per altri territori umbri, come sottolinea Sergio Filippi, Amministratore Delegato di Aris Formazione e Ricerca.

“Ci sono dei soggetti in campo talmente qualificati, che diventa riduttivo pensare di lasciare confinata questa iniziativa solo all’alta valle del Tevere. Sono convinto che presto anche in altri comuni si adopereranno per dare vita a questo tipo di collaborazione in chiave sociale”.

RA2M avrà da subito un impatto importante su quella che Vincenzo Donnini, Presidente dell’Associazione A.V.E definisce la “frontiera di povertà’.

“Siamo in prima linea tutti i giorni e portiamo testimonianze concrete rispetto alla difficile situazione economica e sociale di molti soggetti. Crediamo con questo  nuovo progetto di migliorare la risposta a tutte quelle richieste e sollecitazioni che riceviamo e tocchiamo con mano”.

Il Consiglio Direttivo di Ra²m sarà presieduto da Luciano Veschi, con Cristina Giustinelli nel ruolo di vice Presidente. Il Direttivo sarà poi composto da Maria Rita Bracchini, Vincenzo Donnini, Sergio Filippi, Federica Guerra, Silvia Nardi e Marco Romanelli. Il Direttore sarà Fabrizio Boldrini.