Dedicata ai Laghi Spada la prima guida turistica in Umbria realizzata da persone con disabilità

263

La prima guida turistica in Umbria realizzata da persone con disabilità attraverso la comunicazione aumentativa alternativa è dedicata ai Laghi Spada di Città di Castello e offre a tutti, adulti e bambini, la possibilità di scoprire le meraviglie naturalistiche custodite da un Sito di Interesse Comunitario caratterizzato da un’elevata ricchezza di specie vegetali ed animali tutelate dall’Unione Europea, che ne fanno l’unica area in Italia con tre ettari di pioppo bianco, con una garzaia tra le più importanti della regione. A realizzare la pubblicazione sono stati otto giovani con disabilità insieme a tre educatori della Cooperativa La Rondine, nell’ambito dell’iniziativa “Ti Illustro La Città”, promossa dai Servizi Sociali del Comune di Città di Castello in collaborazione con il Servizio Integrato per l’Infanzia e l’Età Evolutiva dell’Usl Umbria1 per sviluppare gli interventi del progetto “La Città su Misura”, finanziati dal programma Agenda Urbana.

“Un magnifico lavoro di squadra che ha dato tanta gioia e soddisfazione a tutti i protagonisti, a cominciare dai giovani autori della guida che hanno lavorato con entusiasmo contagioso e grande cura, realizzando un prodotto che ha il pregio di offrire uno strumento pratico ed essenziale nel suo contenuto informativo a chi ha deficit cognitivi e del linguaggio, ma anche a chiunque voglia esplorare un’area naturalistica che è un grande patrimonio della nostra comunità”,

ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Luciana Bassini, presentando la brochure insieme alla dirigente di settore Giuliana Zerbato e alla responsabile dell’Ufficio Minori Disabili del Comune Brunella Bologni. All’iniziativa sono intervenuti il vice sindaco Luca Secondi e l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti, insieme al presidente della Cooperativa La Rondine Luciano Veschi, alla responsabile del Servizio Integrato per l’Età Evolutiva dell’Usl Umbria 1 Paola Antonelli, con i rispettivi collaboratori, al presidente onorario e fondatore dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Uisp Castello A.S.D Gino Bellucci e alle famiglie dei giovani protagonisti del progetto. La guida sarà messa a disposizione di tutti i tifernati e dei turisti attraverso il punto informativo comunale per i visitatori della città in corso Cavour e mediante le strutture ricettive del territorio. Realizzata in piena emergenza Covid-19 grazie all’opportunità offerta dal sito naturalistico dei Laghi Spada di svolgere attività all’aperto nel rispetto delle norme di sicurezza, la pubblicazione è il frutto di un’attività di osservazione, di mappatura e di documentazione fotografica, nel contesto di incontri con esperti che hanno consentito di approfondire la conoscenza dell’area e di elaborare i contenuti informativi poi tradotti nel linguaggio della comunicazione aumentativa alternativa, che abbina le parole, alle immagini e ai simboli grafici per consentire la comprensione del testo alle persone con disabilità verbali legate a disturbi cognitivi e dello spettro autistico. Con il nome di “Banda Spada” hanno lavorato al progetto Livia Tose, Gioia Giorgi, Matteo Ricci, Mirko Pietosi, Nizar Douari, Matteo Perioli, Mattia Melelli e Luca Varzi, insieme agli educatori della Cooperativa La Rondine Matteo Chierici, Anita Meozzi e Cecilia Mazzoni, con lo staff composto da Francesca Forni, Marcella Nestri e Silvia Alunni. Nel raccontare la propria attività i giovani autori della guida hanno sottolineato la parola “bellezza” per riassumere il significato unico che ha avuto per loro questa esperienza, mentre Chierici ha descritto il percorso laboratoriale condotto con i ragazzi insieme alla logopedista Letizia Giovagnini, che ha prestato consulenza e supervisione per la comunicazione aumentativa alternativa.

“Il progetto ‘La Città su Misura’ punta a superare le barriere comunicative e relazionali che possono limitare lo sviluppo dell’autonomia e dell’inclusione sociale di adolescenti e giovani adulti disabili, con riferimento particolare a coloro che presentano deficit cognitivi e verbali, permettendo loro di entrare nei luoghi della vita reale attraverso l’utilizzo delle tecniche della comunicazione aumentativa alternativa nella vita quotidiana”,

ha spiegato la responsabile dell’Ufficio Minori Disabili del Comune Bologni, che ha lavorato al progetto insieme a Marcella Crispoltoni per la gestione e la consulenza risorse economiche di Agenda Urbana.

“La guida, come prodotto turistico, guarda in primo luogo alle esigenze delle persone con disabilità che vengono in visita nella nostra città – ha puntualizzato – ma è facilmente fruibile per tutti coloro che vogliono conoscere il valore di un patrimonio naturalistico come quello racchiuso dai Laghi Spada”.

“Questo è esattamente il tipo di progetto alla base dell’inclusione sociale delle persone con disabilità, dove i ragazzi lavorano mettendo in pratica le proprie capacità e le proprie competenze per realizzare un prodotto a beneficio dell’intera comunità alla quale appartengono”, ha sottolineato la responsabile del Servizio Integrato per l’età evolutiva Antonelli, insieme alla psicologa Linda Betti.

“Il valore aggiunto di questa esperienza è stato la rete che si è creata attorno al progetto tra istituzioni e cooperativa, che ha permesso proprio ai ragazzi che hanno difficoltà cognitive e verbali di essere autori di una pubblicazione rivolta a persone come loro, di grande utilità per tutta la collettività che verrà accompagnata per mano nella visita di questa meravigliosa area insieme ai turisti in città”,

ha evidenziato il presidente de La Rondine Veschi.

Di proprietà dell’Agenzia Forestale Regionale dell’Umbria, l’area dei Laghi Spada è stata interessata da interventi di riqualificazione finanziati dalla Regione con i fondi POR/FESR 2007/2013, affidata al Comune di Città di Castello e poi data in gestione dall’ente tramite procedura a evidenza pubblica all’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Uisp Castello. La guida illustra la ricchezza naturalistica del sito, conosciuta dai cittadini tifernati anche come “I Iaghi Colombari”.

Oggetto di attività di estrazione e lavorazione della ghiaia per circa 15-20 anni, nel sito è stata successivamente ricostituita un’area boscata, colonizzando una delle vasche legate all’attività estrattiva. Il bosco ripariale è caratterizzato da una grande varietà di habitat e da un’elevata ricchezza di specie sia vegetali che animali. L’area ospita una ricca comunità ornitica, con numerose specie di piccoli passeriformi canori e numerose specie di uccelli di maggiore taglia, ma soprattutto gli aironi, che nidificano in una delle garzaie più importanti dell’Umbria, studiata fin dagli anni ’90 da appassionati ornitologi che ne hanno controllato l’andamento e la sicurezza. La garzaia dei Laghi Spada ospita 4 specie di Ardeidi: l’airone cenerino, la garzetta, la nitticora e l’airone guardabuoi, tutte specie di elevato valore conservazionistico tutelate dall’Unione Europea. Il bosco ospita un sentiero ornitologico con totem informativi che permettono di conoscere le specie di uccelli presenti e udirne il cinguettio mediante la lettura del QR Code con lo smartphone. I Laghi Spada ospitano inoltre un percorso per i giochi tradizionali, che promuove la pratica degli sport popolari come la ruzzola, il rulletto e il lancio del formaggio. Insieme al progetto “I Love Shopping”, “Ti illustro la città” fa parte dell’intervento denominato “La Città su Misura” contenuto nella programmazione di Agenda Urbana. Rivolto a giovani con disabilità tra i 15 e i 25 anni, “Ti illustro la città” prevede la realizzazione di due brochure-depliant di siti di interesse del territorio tifernate nei simboli della comunicazione aumentativa alternativa, fruibili da coloro che presentano deficit cognitivi e del linguaggio. “I Love Shopping” è invece destinato a giovani con disabilità nella fascia di età 13-17 anni ed è finalizzato a garantire la loro autonomia negli acquisti nei negozi della città, grazie all’adozione dei quaderni della comunicazione aumentativa alternativa e alla formazione specifica dei commercianti aderenti.